L’architettura

Jiuzhaigou (la valle con i nove villaggi) è chiamato per i nove villaggi Tibetani che si trovano circondati dalle montagne verdi. Si pare antico e pacifico. La cultura dell’architettura di nazionalità si rappresenta sempre lo suo ambiente vivo e i modi dalla vita e delle abitudini. All’altitudine di 2500 metri, Jiuzhaigou è situato nella zona temperata glaciale, né freddo gelido d’inverno e né gran caldo d’estate. Qui, i materiali della costruzione sono in gran parte i ceppi.

Gli edifici di ceppo del villaggio Tibetano

Secondo l’abitudine tradizionale Tibetana, ci sono i tre piani per l’edificio di ceppo; il pianterreno per il bestiame (alcuni hanno una cabina sottorranea) o per depositare le patate e le rape; il piano di mezzo per l’abitazione della famiglia e dell’altare; il piano più alto per depositare i grani, i foraggi e gli attrezzi agricoli di legname. In seguito del miglioramento della vita recentemente, la costruzione di coabitazione dell’umano e del bestiame è eliminata, invece dell’edificio a due piani, con le attrezzature più migliore degli impianti sanitari.

Le case di Jiuzhaigou sono ammobiliate bene. Prima del completamento di casa, il proprietario invitera un pittore a disegnare i disegni sui muri, sulle armature di porta, e sulle travi. I dipinti del santo di benefattore si significano la vita pacifica e sicura della famiglia. Ci sono la ruota voltante e l’altare di Budda nella ciascuna famiglia. Ogni mattina, la casalinga si alza, lava sua faccia e sua mano, poi, brucia incensi sull’altare, ed alla fine, gira la ruota di scrittura – tutto per benedire la famiglia una vita propizia per sempre.

Alle case Tibetane di Jiuzhaigou si centra principalmente alle loro cucine. L’altare di Budda è posto sulla posizione che anche serve come un’armadietto e per depositare gli articoli del tesore di famiglia e gli strumenti religiosi. Il focolare separa la casa nel centro sull’entranza alla sinistra che è per le ospiti, alla destra ed alla fine fronte per gli ospiti. Secondo la tradizione, gli uomi e le donne devono sedersi in file separate, altrimenti, è creduto disrispettabile per il padrone. E l’età è l’altro fattore per sistemare i posti, i vecchi devono sedersi nella fila più davanti.